IL VARIEGATO MONDO DELLA TECNOLOGIA IP

IL VARIEGATO MONDO DELLA TECNOLOGIA IP
La mente che si apre ad una nuova idea non torna mai alla dimensione precedente Albert Einstein

giovedì 20 luglio 2017

Cos'è un softphone e come può essere utile al tuo business

Dal recente ultimo rapporto di ICT Insight si prevede che nei prossimi anni, aziende di tutte le dimensioni adotteranno una strategia di utilizzo differenziata per quanto riguarda i dispositivi con il fenomeno BYOD (porta il tuo dispositivo) a fare da apripista a questo nuovo trend.

Cio' cosa significa? Il 59,9% delle aziende coinvolte nel rapporto permette ai propri collaboratori di utilizzare i dispositivi personali nell'ambiente di lavoro. Questo fenomeno è in continua crescita e le APP Softphone sono sicuramente uno dei tool più utili che affiancano il BYOD.

Il nome softphone non è altro che l'abbreviazione di “software phone” un'applicazione che permette di effettuare chiamate telefoniche attraverso il PC, tablet o smartphone sfruttando una connessione internet.

Voglio sottolineare come tutto questo sia molto diverso dall'effettuare una chiamata tra utenti Skype o attraverso app come FaceTime o WhatsApp, il cui nome tecnico è chiamata “peer to peer”, che non permette di chiamare numeri di telefono tradizionali ma solo utenti in possesso della stessa app sul proprio device.

Con softphone invece, le chiamate possono essere indirizzate ai tradizionali numeri di telefono così come potresti fare da un classico telefono da scrivania .

COME FUNZIONA UN SOFTPHONE?

Un softphone viene installato o utilizzato dal proprio PC, tablet o smartphone. Molti sono gratuiti ma, nelle applicazioni di UC, solitamente sono app proprietarie a pagamento. In generale i softphone possono essere installati su qualunque dispositivo con una connessione internet e su qualsiasi sistema operativo.
Permettono di fare chiamate da qualsiasi device come se fosse un telefono tradizionale ma con la flessibilità di un PC,tablet o smartphone

I softphone VoIP sono delle semplici app da installare su un tuo dispositivo, quindi ad esempio, su un PC avrai bisogno di un paio di cuffie e un microfono che può essere interno o esterno al computer fa lo stesso, invece in caso di tablet e smartphone funzionerà come una normale chiamata.

Le app softphone hanno il vantaggio di essere compatibili con ogni dispositivo e quindi la mobilità è la loro caratteristica principale. Hanno configurazioni userfriendly e sono facili da usare. Ci sono spesso diverse opzioni per importare i tuoi contatti, mettere in attesa le chiamate e molte altre funzionalità che si adattano al tuo business.

SmartiCluod e comunque tutta la linea iPECS di Ericsson LG ti offre di base questa funzionalità. Quindi se nella tua azienda hai bisogno di mobilità e di essere sempre collegato H24, le app softphone sono la tua scelta ideale
Renato Brinis


a cura del servizio vendite business di P&L Sistemi

Il centralino PBX è ANTICAGLIA

Ogni azienda ha le sue esigenze. E noi di P&L Sistemi lo sappiamo! E' molto probabile che la tua azienda abbia qualche problema di comunicazione e hai provato a cercare su Google: UC Unified Communications, VoIP, PBX. Roba solo per tecnici e addetti al settore. Questi termini, e ti capisco, non attirano l'attenzione. Al massimo ti trovi a tuoi agio se cerchi "centralino telefonico".

Eppure, come dice il titolo di questo articolo, il centralino o PBX è anticaglia, mentre la Comunicazione Unificata in Cloud è la soluzione di moda per le aziende. E le aziende, come penso anche la tua, seguono solo le mode utili, ovvero che portano benefici.
Quindi, io direi, è il caso che tu approfondisca l'argomento.
Partiamo da zero: cosa è un centralino o PBX?
PBX sta per Private Branch Exchange, meglio centralino, tanto parliamo dello stesso pezzo di ferro e silicio.

Con il centralino la tua azienda può avere più telefoni interni che condividono uno o più numeri telefonici perchè avere una linea pubblica per ogni dipendente sarebbe estremamente costoso. Inoltre gli impiegati possono parlare tra loro componendo un numero breve, 2,3 o 4 cifre di solito.

Però con l'avvento degli smartphone ci siamo abituati a pretendere di più dal telefono: usiamo WhatsApp per chattare con colleghi e clienti, poi passiamo alla telefonata solo se è strettamente necessario ed in questo modo siamo meno invadenti. Non componiamo più numeri di telefono, ma dalla rubrica cerchiamo il nome del contatto, persino con la ricerca vocale.

IL TELEFONO DELLA SCRIVANIA SI E' EVOLUTO COME LO SMARTPHONE?

No di certo se parliamo del telefono che ha dietro la vecchia ferraglia, il PBX obsoleto.
Si invece e il centralino lo sostituiamo con un sistema di Comunicazione Unificata, Unified Communication in inglese, UC come sigla o UC&C (Unified Communications & Collaboration) per completare la lista dei termini da conoscere.
Con una soluzione UC è come se potessi scaricare tante App per il telefono fisso, anzi meglio, tante funzioni con una sola interfaccia intuitiva.
Aggiorno il sistema UC ed ottengo uno "smart telefono fisso" che mi velocizza il lavoro.

LA COMUNICAZIONE UNIFICATA E' ADATTA PER LE PMI?

E' perfetta per la grande azienda, ma tu sei una delle tante Picoole e Media Aziende italiane: ti puoi permettere un sistema UC da acquistare, aggiornare, imparare ad usare?

SE NON TI PUOI PERMETTERE UN SISTEMA UC, CHIUDI L'AZIENDA,LASCIA PERDERE!!!

Fallo subito, perchè se pensi di non lavorare con strumenti aggiornati , sarà il mercato a farti fuori, i tuoi clienti si rivolgeranno ai concorrenti che forniscono loro risposte più velocemente, il tuo personale rimarrà poco produttivo per colpa tua. Quindi CHIUDI, prima che il futuro ti spazzi via.

NON VUOI CHIUDERE?

Anzi ti sei già dotato di fotocopiatrici super, mega ultra che paghi a consumo? Allora fatti furbo, fai la stessa cosa con il sistema di Comunicazione Unificata. Non comprare un server intero complesso, che occuperà spazio, consumerà corrente per il quale dovrai farti carico di costi di installazione, manutenzione, riparazione ed aggiornamento.
Cerca la soluzione smartiCloud di Ericsson/LG.
E la tua azienda potrà comunicare con i suoi clienti tramite Voce, Messaggistica immediata,Web,Chat,Social Media, SMS e Fax.
Renato Brinis

a cura del servizio vendite business di P&L Sistemi

martedì 27 giugno 2017

Pensaci. E' venuto il momento di sostituire il tuo vecchio centralino con una soluzione semplice, evoluta e sicura.



La soluzione è smartiCloud.
Forza lavoro distribuita, smartphone, servizi H24, utilizzo incessante dei social media. Il mondo intorno a noi si sta muovendo sempre più velocemente, ma la centralità di un efficiente sistema di comunicazione aziendale non può essere messa in discussione.

La piattaforma di telefonia in Cloud di PROMELIT e Ericsson-LG offre la più moderna tecnologia di comunicazione in VoIP, senza rinunciare a tutti i servizi a cui siamo abituati.
Soluzioni per professionisti, per la PMI e per le grandi aziende: tutte pronte al vostro servizio.

MANAGING DIRECTOR
Con smartiCloud nell'ufficio tutti comunicano e collaborano in maniera efficiente, SENZA PERDITE DI TEMPO e ottimizzando le relazioni

FORZA VENDITA
Le comunicazioni aziendali sono garantite, sempre e ovunque, dal telefono fisso, mobile, in azienda e all'esterno, ALLO STESSO COSTO!

CAPO UFFICIO
I costi sono sotto controllo perchè ciascuna comunicazione è monitorata dal sistema e il responsabile può, in ogni momento, DESTINARE le risorse necessarie al volume
del traffico telefonico

SERVIZIO CLIENTI
I Clienti sono supportati al meglio, in quanto conoscono lo stato della loro chiamata quando sono in coda. Il sistema di risposta automatica fornisce annunci chiari e pertinenti e AIUTA A RAGGIUNGERE l'operatore più qualificato per fornire le informazioni richieste.

GLOBAL ACCOUNT MANAGER
I viaggi all'estero generano molti costi per le chiamate in ufficio, oltre alle difficoltà di comunicare efficacemente: smartiCloud, al contrario, garantisce comunicazioni facili e COSTI CONTENUTIOvunque ti troverai nel mondo, grazie alla tecnologia IP, comunicherai come fosti seduto0 alla tua scrivania, AL COSTO DI UNA CHIAMATA NAZIONALE.

RESPONSABILE DELLA LOGISTICA
Il sistema mobile IP Dect assicura comunicazioni stabili,ovunque vi troviate, in azienda, in magazzino, sul muletto nel parcheggio. GARANTENDOTI sempre e facilmente la reperibilità.

CENTRALINISTA
La gestione delle chiamate in entrata e in uscita non è mai stata così semplice, trasferte, parcheggi e prenotazioni sono tutti COMANDATI da tastiera o da mouse.

RESPONSABILE IT
Attraverso il portale Web, potente, ma facile e intuitivo,potrete VARIARE il profilo degli utenti, delle autorizzazioni di traffico, il numero dei canali e di interconnessioni, oltre che i servizi supplementari

TELELAVORO
smartiCloud ASSICURA anche da casa tutte le funzionalità della vostra postazione, come foste in ufficio: vedere lo stato di presenza dei colleghi, inviare messaggi testuali, fare audio e videoconferenza

Disporrai di una piattaforma di comunicazione semplice quanto efficiente, affidabile, dimensionabile, senza dover investire nulla di più di un canone mensile, omnicomprensivo!

Non avrai la necessità di acquistare ed installare il centralino presso la tua sede, trasformando la tua azienda in un vero team di lavoro, dove i membri saranno sempre in grado di collaborare al meglio, OVUNQUE ESSI SIANO.

I tuoi contatti di Outlook, Lotus o Google saranno raggiungibili SEMPLICEMENTE con un solo Click e con il servizio UCS Mobile connetterai il tuo smartphone IOS o Android, trasformandolo in un VERO E PROPRIO telefono di sistema. Sempre in contatto con i clienti e i colleghi OVUNQUE tu sia nel mondo.

Ma non è tutto, grazie alla applicazione certificata di smartiCloud Skype for Business , ti sarà semplice connettere Exchange di MS, alla tua PIATTAFORMA DI COMUNICAZIONE.
Tutte le potenzialità di Skype for Business saranno rese disponibile ai tuoi collaboratori.

CONVERGENZA

L'abitudine ad accedere e consultare in maniera indifferenziata le informazioni da dispositivi fissi e mobili, ne sarai certamente convinto anche tu, porterà la tua azienda a ragionare di convergenza, abituando i tuoi collaboratori a ragionare in maniera biduale: analogica e digitale

smartiCloud fonia, connettività, audio e videoconferenza, sistemi di condivisione di file e immagini, accessibili da molteplici situazioni

Ti basterà un semplice accesso a Internet per comunicare in piena libertà e in modo intuitivo. Tutto questo SENZA AVERE IN CASA infrastrutture complesse e i relativi costi di manutenzione, aggiornamento, investimenti in sicurezza a cui penserà integralmente P&L Sistemi.

SmartiCloud ti offre anche il servizio di Video e Meeting Collaboration. Ma come tu mi chiederai. Semplice e sono pronto a dimostrartelo. Conferenza audio e video fino a 50 utenti con desktop sharing, white board e immagini di alta qualità. Con disponibilità anche su dispositivi mobili attraverso il supporto di WebRtc nativo.

E se la tua è un'azienda multisede smartiCloud è la soluzione multi-sito per eccellenza. Tutti i terminali della tua azienda saranno collegati tra di loro attraverso la piattaforma smartiCloud comunicando attraverso l'utilizzo della connettività disponibile presso ogni sede, ma anche in mobilità sulle reti cellulari. Qualsiasi concetto di multisede si può spingere fino alla singola postazione di un ufficio remoto o alla tua abitazione o quella di un agente o di un dirigente.

SmartiCloud è tutto ciò che serve esattamente alla tua azienda per ottimizzare la produttività e migliorarne la redditività, tutto incorporato in un unica soluzione. Ho solo da dirti un unica cosa: Inizia a far lavorare seriamene la tua azienda e prendi informazioni smartiCloud, le informazioni non costano nulla. E se ti si accenderà la lampadina comincerai a sperimentare sulla tua pelle i benefici della Unified Communication.

Non pensare “Eccone un altro” posso anche capirti, anche altri tuoi colleghi erano scettici all'inizio, ora hanno un sistema funzionale adatto al loro tipo di business e sopratutto, adatto alle richieste dei loro clienti.

A cura del SERVIZIO VENDITE BUSINESS di P&L Sistemi
Renato Brinis

lunedì 26 giugno 2017

Se sei un imprenditore che guarda al futuro non devi aver timore della Comunicazione Unificata



Prendo spunto, per questo mio nuovo articolo, dalle conversazioni telefoniche dagli incontri con i titolari responsabili di aziende potenziali clienti che diverse volte mi danno l'impressione di aver timore nell'orientarsi verso l'integrazione nella propria azienda della tecnologia che prende il nome di Comunicazione Unificata.

In fin dei conti li capisco! Capisco perché sono abituati ad usare strumenti di comunicazione ‘ classici’ che diversi anni fa usavo anch’io. 

Mi viene in mente una delle mie esperienze lavorative con un azienda di installazione impianti che acquistava i prodotti che commercializzava sempre ed unicamente in base al loro prezzo. Di strumenti di comunicazione ce n’erano veramente pochi: telefono fisso, telex (sic!), fax… Uno strumento per ogni tipo di comunicazione, quant’era bello, vero? Mica tanto! Un ricordo davvero brutto che mi è rimasto impresso: contratti di 14-15 pagine da spedire per fax, minuti e minuti passate davanti a quel Panasonic, quante volte mi si accavallavano le pagine, dovevo richiamare il destinatario e chiedergli, quali pagine gli dovevo rimandare!

Intanto il mondo delle comunicazioni andava avanti: arrivata la casella email, la telefonia mobile, varie chat online…Di queste ultime mi è rimasto un ricordo particolare di quando lavoravo per un'azienda in provincia di Venezia: usavamo per chattare ICQ (se non ricordo male, una strana piattaforma) e MIRC. Erano così interattivi, immediati e veloci, ma entrambi avevano lo stesso difetto: appena ti collegavi per chattare con i colleghi per problemi di lavoro, venivi bombardato da messaggi degli amici o estranei che erano online in quel momento…Che noia!

Col passare degli anni arrivano sempre più strumenti che io definisco ‘classici’, ovvero ti permettono di fare UNA COSA SOLA: o telefonare, o inviare la mail, o inviare un fax… e presentano TUTTI LO STESSO PROBLEMA:

SONO TOTALMENTE SLEGATI TRA DI LORO!

Cosa hanno di diverso le piattaforme di Comunicazione Unificata? Mi ritornano in mente i miei primi giorni nell'azienda in cui lavoro tutt'ora: da semplice utente finale noto una cosa molto importante:

con un UNICO STRUMENTO posso fare PIU’ ATTIVITA’;

per QUALSIASI ATTIVITA’ vi sono PIU’ OPZIONI DA SCEGLIERE c’è sempre un menu a tendina!

Mi spiego meglio con qualche esempio:

Devo fare una telefonata? Il sistema mi permette di scegliere il dispositivo che voglio usare: il mio dispositivo fisso, il webphone, o il cellulare (al mio account posso associare fino a 10 dispositivi diversi!):

Devo contattare un collega? Un click sul contatto e mi compare un altro menu dove posso scegliere il canale real time o non real time più comodo per entrambi, in funzione dello stato di presence del collega in quel momento, che è evidenziato sull’interfaccia utente (disponibile, non disturbare, assente) :

Devo invece mettermi in contatto con una persona esterna alla mia azienda? (Io, per esempio, molto spesso devo contattare i miei colleghi). Anche qui, una volta selezionato il contatto, mi si apre un magico menu a tendina:

E non finisce qui! Con l’app caricata sul mio cellulare mi porto l’ufficio in tasca!

In sintesi, la piattaforma di Comunicazione Unificata mi permette di SCEGLIERE il CANALE DI COMUNICAZIONE PIU’ EFFICACE IN QUEL MOMENTO SIA PER ME CHE PER IL MIO INTERLOCUTORE!

Ti sembra poco? Avessi avuto uno strumento così una ventina d’anni fa!

Cos’è allora che fa paura alla gente? Forse l’abitudine di usare gli strumenti che ho definito ‘classici’? Come hai visto non è proprio così!
In realtà, l’evoluzione dei sistemi di comunicazione unificata assomiglia molto al percorso che ha fatto il mondo della telefonia mobile che ha visto trasformarsi negli anni il ‘telefonino’ in ‘smartphone’.
Un’altra paura che vivono spesso i titolari delle aziende (anch’essa fortemente legata, a mio avviso, all’uso degli strumenti di comunicazione ‘classici’):

Ma io devo cambiare proprio tutto?

Qui voglio citare il messaggio che abbiamo portato alla recente Convention che abbiamo fatto a Maranello per presentare il nuovo smartiClod:

No, puoi continuare a fare le stesse cose, ma usando strumenti nuovi, più efficaci, ottimizzando tempo e denaro.

Allora, la Comunicazione Unificata ti incute timore ancora?

mercoledì 2 marzo 2016

Business, produttività, riduzione delle distanze

Come incrementare il business della tua azienda, aumentare la produttività dei tuoi collaboratori e ridurre le distanze


Oggi voglio parlarti di un aspetto aziendale che dovrebbe essere il primo tema affrontato da ogni imprenditore o IT Manager che abbia il desiderio di intrattenere rapporti con i propri clienti attraverso la comunicazione telefonica.

Quindi se la tua azienda vende solo on-line e non ha numero di telefono dove essere contattata puoi fare a meno di leggere questo articolo. Se invece sei come milioni di altre aziende ti faccio alcuni esempi e vediamo se anche tu stai sbagliando qualcosa nel tuo approccio con i clienti che chiamano.

Non si sa perché quando come privati chiamiamo qualcuno, che non sia un nostro amico o un famigliare, ad esempio un ristorante o la palestra o un cinema e questi non ci rispondono in 10 o 15 secondi iniziamo subito ad infastidirci e attacchiamo il telefono. Mentre se siamo in ufficio e suona il centralino aspettiamo almeno dai 3 ai 5 squilli prima di rispondere perché siamo impegnati in altro.
E’ un mistero che non mi spiego. Comunque vuoi sapere a cosa corrispondono in termini di tempo i 15 secondi di attesa mentre stai chiamando la pizzeria? Sono in realtà 15 secondi del tuo prezioso tempo. E invece quanti secondi passano prima che tu in ufficio alzi la cornetta dopo 5 squilli? Passano la bellezza di 25 secondi.

Hai capito vero? Qualcuno disse “… non fare agli altri quello che non vuoi venga fatto a te …” o una cosa simile, ma rende l’idea. Perché nelle aziende non si vuole capire che bisogna rispondere entro 3 squilli ossia 15 secondi per dare al cliente una prima ottima impressione di noi e di come lavoriamo?
Ripeto, una prima e ottima impressione di noi e come lavoriamo.


Per rispondere in fretta non serve alzare sempre la corretta. Il nostro centralino e credo anche il tuo altrimenti buttalo per favore, può tranquillamente rispondere dopo 2 squilli con un messaggio automatico di presentazione che metta subito a proprio agio il tuo cliente mentre tu per altri 10 o 15 secondi puoi finire di inviare la tua email o bere l’ultimo sorso di tisana purificante che tanto ti piace.



Durante una conversazione poi capita molto spesso di dover far attendere il cliente per alzarsi a prendere una pratica o chiamare un collega per chiedere informazioni o anche solo per aprire la porta al corriere. In questi casi molte aziende decidono di massacrare le orecchie dei poveri interlocutori con una musica orrenda molto spesso elettronica di bassa qualità e che si ripete in un loop diabolico all’infinito.


Se vuoi sapere un segreto esistono migliaia di brani musicali che si possono usare come musica d’attesa intrattenendo così in modo adeguato e con stile un cliente. Si possono cambiare a piacimento e ad esempio si può decidere sotto le feste di natale di usare una musica adatta o in estate sparare pezzi dei Beach boys in bermuda e surf.

L’ultimo aspetto che viene molto spesso abbandonato al destino è come gestire le chiamate in arrivo al centralino mentre l’azienda è chiusa. Di notte, nel week end, e sotto le feste non immagini quante aziende continuano a ricevere telefonate per i motivi più strani. Questa gente che chiama alle nove di sera saranno si strani ma sono comunque potenziali clienti e vanno trattati come tali.



Inizia mettendo un messaggio automatico che interviene solo negli orari di chiusura in cui ricordi i giorni e appunto gli orari in cui sei aperto. Dai la possibilità di lasciarti un messaggio in segreteria e imposta il centralino per segnalarti che hai avuto una chiamata a cui non hai risposto. Poi però mi raccomando appena torni in ufficio controlla la segreteria o le chiamate perse e contatta tutti quelli che ti hanno cercato, vedrai come saranno piacevolmente stupiti della tua chiamata e ben predisposti a fare affari con te.
Sono semplici azioni che fanno la differenza nel modo in cui sei percepito come azienda dai tuoi clienti. Sono pressoché azioni e operazioni che non costano nulla in termini di denaro ma che posso far guadagnare una commessa in più solo perché sei stato bravo a rispondere al telefono.
Se vuoi approfondire il discorso contattami e vediamo insieme cosa fare.

A cura del servizio Clienti Business P&L Sistemi – Mediateck SC Promelit
Renato Brinis 348-9015331
Ufficio 049-8934381






sabato 6 febbraio 2016

Alla ricerca di una visione di insieme e di un taglio ai costi

Le tecnologie di Unified Communication and Collaboration hanno indubbi vantaggi, vantaggi ormai noti alle aziende e cha spaziano dal taglio dei costi della telefonia alla semplificazione di molte attività quotidiane. Ma c’è un concreto rischio di sottovalutare i loro costi. Una questione che tocca da vicino la figura del chief financial officer, come ci illustra Steve Showell, direttore finanziario della Global Enterprise Division di Vodafone.

Si è molto parlato dei benefici della comunicazione unificata globale. La convergenza dei servizi di comunicazione fissi, mobile e da scrivania su un’unica piattaforma integrata promette di migliorare la produttività organizzativa, ottimizzare i processi aziendali e creare un’esperienza utente coerente per l’impresa. Ma che cosa significa tutto questo in termini di bilancio? Prendere le decisioni tecnologiche giuste può servire a dare più visibilità ai costi delle telecomunicazioni, aiutando, in ultima analisi, il chief financial officer a ridurre le spese?
Alcuni aspetti dell’impresa di oggi, come le telecomunicazioni, sono frammentari e poco trasparenti, cosa che rende pressoché impossibile al Cfo avere una visione d’insieme del quadro finanziario e capire come ridurre i costi. I sistemi di telecomunicazione sono spesso costruiti su un patrimonio di infrastrutture costose e rigide di proprietà dell’azienda, che richiedono una manutenzione continua e comportano ancor più spese per l’impresa stessa.
Ma tutto questo può cambiare se le aziende lavorano con un unico fornitore di servizi di comunicazione globale, quindi con un’unica bolletta, un unico contratto globale con tariffe agevolate, e strumenti di gestione delle telecomunicazioni efficaci che aiutino a comprendere dove, esattamente, si possono ridurre le spese.

Una visione poco chiara
La forza lavoro, oggi, risulta essere sempre più globalizzata. Per essere sempre connessa, essa necessita di uno sviluppo sempre più sofisticato del parco delle telecomunicazioni. Questo potrebbe spingere verso forme di lavoro più flessibili e mobile, la cui gestione, però, per il Cfo può rivelarsi complessa e costosa. Le fatture, i pagamenti e i costi di ogni singola voce si moltiplicano man mano che un numero crescente di persone comunica con più Paesi, e sempre più fornitori entrano nel sistema delle comunicazioni.
Al crescere del numero di fornitori, che lavorano con tariffe, valute, contratti e livelli di servizio differenti, diventa sempre più complicato capire se l’utilizzo dei servizi esistenti sia corretto. Senza una visione complessiva dei contratti e dei servizi – alcuni dei quali possono anche essere sottoutilizzati, se non del tutto scartati – diventa difficile avere una visione finanziaria chiara del parco telecomunicazioni nella sua interezza: e questo influenza la capacità di sviluppare strategie di comunicazione informate o previsioni di bilancio a lungo termine. Questo può in qualche modo spiegare una recente stima di Gartner secondo cui le telecomunicazioni attualmente consumano tra il 10% e il 20 % dei budget informatici del settore aziendale globale.
Aggiornare e sostituire le infrastrutture di proprietà aziendale come il Private Branch Exchange (Ppx), così come gestire i costi di manutenzione ordinaria può comportare un alto impiego di capitale, dal momento che tante multinazionali gestiscono ancora le comunicazioni su linea fissa interna. Con l’apertura di nuove sedi e con la crescita dell’organico, le spese di manutenzione e l’aggiornamento di quelle infrastrutture crescono ulteriormente. Le spese Capex diventano incommensurabili e si pongono come potenziale ostacolo dell’agilità aziendale. In breve, i Cfo di oggi si ritrovano ad affrontare una grande e imprevedibile quantità di spese di telecomunicazione, complesse e poco gestibili.

Metodi e strumenti per abbattere i costi
Le comunicazioni basate sul cloud potrebbero cambiare le cose. Man mano che sempre più multinazionali adottano i modelli di telecomunicazione di nuova generazione, l’impresa si muoverà dai costi Capex a quelli Opex, riducendo al tempo stesso le spese indirette. Le comunicazioni commerciali vedranno un graduale passaggio da sistemi di telecomunicazione complessi e costosi basati su modelli insostenibili, a un panorama unico di telecomunicazioni su cui il CFO avrà una maggiore capacità di lettura e previsione delle spese.
Il cambiamento inizia adottando un unico e consolidato fornitore per tutti i servizi di telecomunicazione. Avere un’unica bolletta e un unico contratto consentirà alle organizzazioni di esercitare un potere d’acquisto globale, razionalizzando il processo di approvvigionamento. Di conseguenza, le organizzazioni potranno realizzare economie di scala e negoziare meglio i contratti che servono l’azienda nel suo complesso, invece che a livello regionale, grazie all’armonizzazione delle tariffe, alla trasparenza e a un solido abbattimento dei costi.
Gli strumenti di gestione delle telecomunicazioni permetteranno di individuare potenziali opportunità di risparmio. Inventari dettagliati dei servizi di base aiuteranno a standardizzare servizi e costi, mentre lo scambio automatico intelligente di dati da macchina a macchina farà risparmiare risorse e permetterà di accelerare i processi aziendali, fornendo dati in tempo reale sull’utilizzo e sulle spese. Acquisendo una maggiore comprensione dei costi globali delle telecomunicazioni per Paesi, unità aziendali e utenti, i Cfo potranno individuare più facilmente gli eccessi di spesa e isolare servizi e dispositivi in disuso o sottoutilizzati. Si faranno passi significativi per ridurre al minimo l’utilizzo imprevisto ed evitare costi inaspettati, riducendo gli sprechi ed evitando ripetizioni e incongruenze.
I sistemi di call routing intelligente consentiranno di abbattere ulteriormente le spese, garantendo che le chiamate vengano instradate nel modo più efficiente possibile. I dipendenti trarranno vantaggio dalla consapevolezza che le chiamate li raggiungano sempre ovunque, evitando in tal modo le chiamate perse, mentre i datori di lavoro avranno la garanzia che le telefonate arrivino sempre al costo medio più basso.

Da Capex a Opex
L’adozione di soluzioni unificate basate sul cloud permetterà di ottenere sostanziali risparmi Capex. Eliminando la necessità del Pbx negli uffici e passando a un modello in outsourcing, le multinazionali trasformeranno questi costi in Opex, mentre il taglio della spesa Capex comporterà un abbattimento dei costi di sostituzione e aggiornamento e una riduzione dell’ammortamento sul bilancio aziendale.
Si potrà anche avere una riduzione dei costi indiretti. Le comunicazioni unificate consentono ai dipendenti di lavorare ovunque su qualsiasi dispositivo, rendendo il lavoro flessibile una possibilità per l’intera realtà aziendale. Questo può avere un impatto drastico sui costi non direttamente connessi alla telecomunicazione, in quanto consente alle aziende di aumentare l’hot-desking e di ridurre le dimensioni degli uffici, risparmiando sulle spese di affitto degli immobili e sui costi energetici associati.